L’USB propone una data a novembre per lo sciopero unitario del sindacalismo conflittuale

L’USB ha accolto le proposte provenienti dalle altre sigle del sindacalismo di base e fa una proposta per date di sciopero unitarie. 
Prosegue quindi il dibattito per costruire una mobilitazione contro governo, padroni e capitalismo.


Il Coordinamento nazionale USB, riunito a Roma il 16 settembre 2017, prendendo atto delle risposte positive pervenute da alcune organizzazioni del sindacalismo di base alla propria proposta di spostamento della data dello Sciopero generale, già convocato per il 27 ottobre da alcune organizzazioni, ritiene di poter accogliere le proposte avanzate.

Lo spostamento di alcuni giorni della data decisa autonomamente da CUB, SI COBAS, SLAI COBAS, USI potrà quindi consentire la convocazione unitaria di uno Sciopero Generale Nazionale da parte di tutto il sindacalismo di base, di classe e conflittuale sulla base di una piattaforma politica, che ci auguriamo unitaria, che affronti con forza la situazione economica e sociale, contrasti la deriva securitaria e l’avanzata di posizioni xenofobe e razziste, e che si tenga in una unica data su cui convergere con manifestazioni locali o regionali per favorire la massima  partecipazione.

Tenendo conto del calendario di novembre ci sembra che le date possibili siano venerdì 10 o venerdì 17 novembre. Non siamo particolarmente interessati a una di queste ma sottoponiamo alla valutazione di tutti la possibilità di far coincidere lo Sciopero generale con la giornata internazionale di lotta degli studenti già convocata per il 17 novembre.

Lascia un commento

Please enter your name.
Please enter comment.

1 2 3 4 5

Questa Settimana
Iscriviti alla newsletter
Lingua