Su RAI 3 domani sera la logistica e la lotta operaia

Domani sera su RAI 3 alle 21.10, il programma Report trasmetterà un servizio, “Il pacco, la società del futuro”, sul mondo della logistica italiana, in particolare sul colosso Amazon, scosso recentemente dal primo sciopero organizzato allo stabilimento di Piacenza.
Un’occasione non da poco (sperando che il servizio tenga il livello di questa anticipazione, al netto di qualche sbavatura, come l’inesattezza che quello di Amazon fosse il primo sciopero in assoluto nel quale il SI Cobas partecipava insieme a lavoratori dei sindacati confederali) per far conoscere a milioni di spettatori l’inferno che si cela dietro la facciata splendente dei colossi della logistica come Amazon, DHL, SDA.

Una volta tanto che la televisione di Stato renzian-berlusconiana si fa “scappare” un documentario che così apertamente mostra la brutalità del ciclo del capitale e dello sfruttamento della classe operaia, invitiamo tutti i compagni a segnalare questa trasmissione a tutti i loro colleghi e ai loro conoscenti per far sì che si diffonda il più possibile la conoscenza di questo settore centrale dell’economia italiana e internazionale, e la lotta che i lavoratori vi conducono contro capitalisti potentissimi e senza scrupoli.

Di seguito, la presentazione di questa puntata di report curata da Alberto Nerazzini, che si è già occupato in passato delle Poste Italiane (azioniste di maggioranza di SDA), delle casse di previdenza per i lavoratori, e del mondo sindacale:

Le multinazionali della distribuzione. La domanda di trasferimento di merci e materiali è impazzita: trasporto via mare, via cielo, via terra. In questo enorme mercato dove produzione e consumo sono globalizzati, il giro d’affari della logistica esplode e i profitti si concentrano nelle mani di pochi. Ciò che conta sono i risultati, non come questi siano stati raggiunti, perché tutti vogliamo consumare e risparmiare, vogliamo essere soddisfatti, vogliamo che tutto sia puntuale. E puntuale, ogni giorno, va in scena lo sfruttamento, senza regole e senza controllo. Negli immensi hub della logistica, ma anche nei magazzini e negli stabilimenti della nostra “eccellenza” alimentare, ovunque la micidiale macchina di appalti e subappalti, tra società e cooperative false, schiaccia i diritti e il costo del lavoro.

Alberto Nerazzini indaga su un settore cruciale dell’economia, dove regnano i soprusi e le illegalità, l’evasione fiscale e gli interessi di un’imprenditoria criminale, spesso espressione diretta della mafia. Un mondo di disuguaglianza e ingiustizia dove si gioca anche il futuro dell’Europa.

Lascia un commento

Please enter your name.
Please enter comment.

1 2 3 4 5