Dana Lauriola, abitante della Val Susa e attivista di lungo corso del movimento No Tav, è stata rilasciata oggi, dopo aver scontato sette mesi di carcere per la partecipazione a una mobilitazione del movimento.


Gli avvocati di Dana Lauriola, abitante della Val Susa e attivista no Tav, hanno dato notizia della sua liberazione nella giornata di oggi. Lo riporta il sito del movimento No Tav, di cui riportiamo il comunicato.

Dana era stata condannata a due anni di carcere nel quadro del maxiprocesso relativo all’azione “Oggi paga Monti” del 2012 per via di un’azione di informazione durante un blocco temporaneo dei caselli della Torino-Bardonecchia.

***

DA OGGI DANA SARÀ FINALMENTE SCARCERATA.

Sarà tradotta agli arresti domiciliari con tutte le restrizioni legate al divieto di incontro.

Attendiamo ancora informazioni dagli avvocati in merito alle specifiche del provvedimento.

Finalmente una parte di questa ingiustizia termina, ma non ci possiamo accontentare. Vogliamo Dana completamente libera, così come Fabiola e tutti e tulle i/le notav che hanno qualsiasi limitazione della libertà imposta.

Dana sarà agli arresti domiciliari con tutte le restrizioni del caso, non potrà ricevere visite o altro, ma ci batteremo anche contro questa ennesima vendetta.

FORZA DANA! ORA E SEMPRE RESISTENZA, ORA E SEMPRE NO TAV!

Seguiranno aggiornamenti.